Cercare lavoro in Italia è ancora buono per la carriera?

black-and-white-cup-hand-mug-large.jpg

Dialogo tutti i giorni con professionisti per il mio lavoro e si parla del nostro paese, delle sue prospettive in chiave di sviluppo delle loro carriere personali.

Spesso ho la sensazione di avere persone, anche con importanti posizioni, rassegnate.

Se hanno figli giovani (8-14 anni) li percepisco, aldilà delle apparenze, spaventati, preoccupati per il futuro, che cercano di ancorare a qualche sicurezza esterna a cui non credono ma comunque disposti a raccontarsi qualunque favola che rassicuri. Se la loro prole è nell’età tra i 25 e i 30, non parlano più di se ma investono tutto nella scommessa sulle carriere dei figli. Raccontano con orgoglio situazioni assurde per il pensare italiano: il primogenito che sta lottando per entrare nello “Square Mile” a Londra, la piccola che fa uno stage a Washington. Progettano di posizionarsi anche loro all’estero per essergli più vicino.

In tutti e due i casi siamo fuori dalla logica, siamo nella tipica situazione di “la mente, da sola, mente solamente”.

Rafforzando il proprio grado di sicurezza, mettendosi al riparo di variabili esterne a sé, si potrebbe realmente sostenere il percorso dei propri figli. Lo si sa, ma si mente a se stessi. Perché?

La prima delle risposte vale per tutti e riguarda un nostro limite, che risale alla notte dei tempi. Fermarsi, nascondersi quando la situazione è ritenuta pericolosa è un comportamento istintivo. Noi l’abbiamo tradotta, al tempo d’oggi, nel rinvio continuo delle decisioni.

Nella realtà antica gli umani agivano in gruppi (erano già sociali) e la scelta era facile: la “mente” non era mai lasciata da sola. Oggi siamo ancora più social, ma la mente è veramente sola, in particolare sul tema lavoro. E quando deve prendere decisioni, sceglie di ingannarsi  sistematicamente. Perché questo avvenga così spesso possiamo comprenderlo solo frequentando i seminari della dottoressa Tania Margiotta, nostra esperta, ma quello che ci serve al momento è applicare il sistema per disincagliare i professionisti da realtà non più adeguate per la propria carriera e il proprio stile di vita.

Il prezzo di una simile situazione non giustifica la solo apparente tranquillità che può dare uno stipendio a fine mese.

In più con il nostro sistema non è necessario abbandonarlo, fino a che non si raggiunge l’obiettivo che soddisfa tutte le aspirazioni. La personalizzazione del percorso e la centralità del cliente fanno parte di tutto il nostro agire. Orari, giorni  e strumenti sono programmati per essere sempre allineati con le disponibilità della persona.

La preparazione necessaria è breve e subito si entra nel mercato dei problemi da risolvere. Questo è il futuro del lavoro e diventa il terreno su cui far correre la propria carriera. Il numero delle aziende dove diventare offerta cresce esponenzialmente ed è possibile con il posizionamento scegliere quelle più adatte al nostro valore.

In questo modo l’Italia ritorna ad essere molto interessante per chi considera importante  la propria carriera.

A queste condizioni la certezza del risultato diventa più credibile e l’insuccesso può solo derivare da un errore del percorso, che può essere corretto nel corso del servizio.

Avanti a Gran Carriera !

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...