Con il valore al futuro, trovare lavoro è più semplice!

resume

Per avere la certezza di trovare un buon lavoro, migliorare la carriera e aumentare la sicurezza  si deve cominciare dal valore al futuro.

Valore al futuro è la proiezione di quello che tu sei certo di poter fare, e dei risultati che potrai ottenere in realtà aziendali che abbiano problematicità e obiettivi a te familiari. Questa certezza viene dalla storia passata, dai problemi con cui ti sei confrontato e hai risolto o hai capito come risolvere. 

Per costruire la base della tua ricerca è necessario che tu faccia una diversa ricostruzione della tua vita professionale. Il curriculum vitae, nei differenti format  che oggi sono consigliati e anche offerti sul web, non è più una base utile per impostare il tuo valore.

Il CV ha risposto ai bisogni di un’epoca, che è durata per più di cinquant’anni. Lungo tutto questo periodo era prevalente il bisogno di sostituire e di duplicare mansioni. In tutta l’Europa Occidentale e negli USA lo sviluppo economico è stato impetuoso e c’era fame di tutti i diversi tipi di figure professionali: tante e con urgenza. Il CV è stato usato come un passa/non passa per rendere veloci le ricerche. Per questo la sua lettura si è molto focalizzata sull’ultima esperienza.

Le persone sono state spinte a perdere interesse al proprio valore: era molto più concorrenziale il “prezzo” che veniva offerto. Ancora oggi ho professionisti, anche ben pagati, da molto in azienda, che mi chiedono di fornirgli un servizio, che  certifichi solo il proprio  prezzo sul mercato. Sono sempre imbarazzato a rispondere “ mi faccia la seconda domanda, allora avrà senso la mia risposta!”.

Se non si riparte dal valore, definito dai passati risultati e dalla parziale garanzia, a proprio rischio, di altrettanti o migliori nel futuro, il prezzo lo farà il mercato con un esito, per  le poche offerte presenti, scontato al ribasso.

Perché conoscenze, competenze e in particolare esperienze diventino valore al futuro, dobbiamo seguire un metodo che le trasformi in racconto comprensibile all’interlocutore e che indichi un metro di misura confrontabile con il costo che noi riteniamo congruo al nostro valore. Bisogna poi verificare una sorta di R.O.I, diverso per tipologie di funzioni e settori, che soddisfi l’investimento dell’azienda.

Definito perfettamente il proprio valore al futuro abbiamo reso semplice tutto il percorso successivo. Semplice non è il sinonimo di facile, vuole solo dire che il primo risultato è certo.

Il tempo per il suo raggiungimento è conseguenza di quanto impegno ci si mette per raggiungere la perfezione  nella definizione del posizionamento, nella determinazione con cui ci si definisce offerta nelle aziende target e “last not least” nella perfezione che si raggiunge nella preparazione del colloquio di selezione. Ci arriveremo nei prossimi post.

Nel frattempo, Avanti a Gran Carriera!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...