Fare carriera nel continente della ricchezza

carrierman

Si cominciano ad intravedere i grandi cambiamenti provocati dalla globalizzazione e dalle innovazioni. E’ emerso un”nuovo continente” che raccoglie poco meno dell’ 60% dell’umanità. E’ il continente delle connessioni e delle grandi città, ha l’80% del PIL mondiale, attrae quindi molte più risorse e può essere definito il “continente della ricchezza”.

Muoversi fisicamente tra i vari punti di questo territorio è diventato più veloce: si impiega molto meno tempo tra le stazioni di Milano P.G. e Torino P.S., che tra i capolinea della linea metropolitana più breve delle due le città. Le vere distanze non si misurano più in km, ma in ore. In tutto questo continente ogni punto e alla portata del più lontano in un giorno. Questo significa che le merci, se necessario, sono sempre disponibili.

Per le attività produttive non sono quasi più necessarie le movimentazioni delle persone, con una conference call ci si confronta in tempo reale con gli interlocutori che interessano in tutti i luoghi. Le funzioni di un’impresa hanno già la possibilità di svolgere parti importanti delle loro attività in quei punti di questo “continente”, che offrano costi più bassi, qualità e rapidità di risposta più elevati. Il concetto “slim” non riguarda solo più la produzione, ma arriverà fino agli headquarter.

Innovare è più facile, oltre che necessario, le informazioni sono  a disposizione, ma la competizione è sempre più elevata ed impossibile da prevedere. La storia aziendale  passata conta, ma non può garantire il futuro; solo se si è in grado di ripetersi ai livelli più alti si ha qualche sicurezza.

Per sopravvivere nelle imprese, e poter godere al massimo di tutte le opportunità, che questo “continente” offre nei punti connessi del nostro paese, la persona deve essere iperspecializzata. Questa definizione nel significato accettato oggi si sta evolvendo. Non è più solo  avere una laurea, un master, ma sempre più conta saper risolvere problemi. Le certificazioni di altri, qualunque sia l’autorità da cui provengono, hanno perso molto del loro valore; possono essere solo un indizio da verificare.

Non si è ancora abituati ed attrezzati a questa situazione, perchè fino ad oggi è stato molto più conveniente rientrare nella categoria “middle skilled”. Una miglior difesa degli stipendi di questo “gruppone” non ha avuto bisogno di più impegno, migliore qualità e più alta performance.

Le conseguenze di questa situazione sono state la perdita di competitività e di produttività del nostro paese. Per ricuperarle sono indispensabili gli “high skilled”.

Il mercato del lavoro ufficiale ha ancora troppi elementi e logiche del periodo passato e cerca di rispondere a queste problematiche legandosi al prezzo e non al valore. Si rischiano così comportamenti al limite del comico, se non avessero conseguenze deprimenti. Offerte del tipo “giovani ingegneri con lunga esperienza” sono troppo frequenti.

La persona deve prepararsi ad essere offerta di soluzione dei problemi dell’azienda in cui si presenta.

Bisogna  scegliere il mercato che corrisponde al proprio valore, che noi e la nostra storia garantiamo valido anche per il futuro. Abbiamo bisogno di un posizionamento, che ci aiuti a soddisfare il nostro valore  e a mantenere il nostro modello di vita.

Questo per-corso non è complesso, ma va preparato molto bene. Essere offerta è molto più impegnativo di “a domanda risponde”. Bisogna essere precisi non solo su se stessi, ma anche conoscere al meglio l’impresa, i suoi problemi e i suoi comportamenti.

Ottenere il risultato a queste condizioni è sicuro  e rapido, solo più impegnativo e costoso.

Buona giornata e….. Avanti a Gran Carriera!

PS: il mio amico Vinicio vi aspetta su un altro social per continuare a raccontare in maniera molto più divertente questo strano mondo!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...