Non solo over 50: avanzamenti di carriera, la strada è in salita

career-change

Dopo molti anni di attività, vivendo esperienze importanti, ci si ritrova a fare i conti con le insoddisfazioni e le insicurezze della propria posizione.

Ma tutto diventa un alibi per giustificare il nostro non agire e quando, dopo molti tentennamenti che provocano ritardi e non risolvono lo stato di malessere, si prova a muoversi in azienda si ripercorrono tragitti noti e che erano già poco produttivi nel passato.

Ma oggi le risposte che si ricevono lo sono ancora meno e sono fuori tema, quasi mai ti riguardano direttamente: fanno riferimento a crisi generali, ai flussi di cassa e al fatturato aziendale, alle incertezze del domani.

Alla tua timida insistenza si risponde con un “vedremo quello che si può fare” o si consiglia di “tenersi stretto quello che si ha”, se non tutte e due le cose contemporaneamente.

L’insoddisfazione rimane e diventa doppiamente dannosa. Incide sulla performance aziendale e sull’autostima. Il lavoro, oltre a non farti crescere, diventa più faticoso ed è un pesante buco nero che ti trascini fin dentro casa.

I risultati professionali possono sembrare gli stessi, ma tu lo sai che non è vero. Il contatore del tuo valore non sale e questo ti mette ancora più a disagio e ti fa vivere male.

Da questo stato, se non si agisce per modificarlo, si possono aspettare solo negatività.

Il mondo è cambiato, continuiamo a dircelo, la situazione che abbiamo descritto all’inizio ci suggerisce che è giunto il momento di agire questo cambiamento, a partire dalla propria azienda e per tutelare quelle che riteniamo essere nostre “legittime aspirazioni”.

La carriera, i suoi movimenti, devono essere sollecitati da noi, ma devono essere diversamente sostenuti e argomentati.

Dobbiamo partire dai problemi risolti, da quanto abbiamo già affrontato e realizzato nel nostro percorso.

Fatta un’analisi delle problematicità aziendali, ricercate e analizzate come queste si rapportano con la nostra storia, le rammentiamo all’interlocutore. Questi è più portato a dimenticare e noi dobbiamo ricordargliele. Il segreto sta nel motivargliele in rapporto al possibile futuro risultato, che per noi è certo.

Non stiamo rivendicando un diritto, un risarcimento o il rispetto di una prassi, ma un’azione per meglio performare il futuro, per noi e per l’azienda.

Ogni altra strada è improduttiva per giustificare il nostro avanzamento, a volte addirittura controproducente.

E anche se pensassimo che quel posto di lavoro potrebbe essere ancora per poco il nostro, dobbiamo usarlo per affinare al meglio la nostra capacità di rappresentarci e fare esperienza.

I problemi che abbiamo risolto e come li abbiamo affrontati, uniti alla nostre caratteristiche personali ci rendono unici per affrontare le situazioni. Le nostre realizzazioni valgono se possiamo essere percepiti con questa unicità.

La soluzione di tanti guai, come li abbiamo affrontati e abbiamo motivato gli altri a coinvolgersi, sono la base dell’avanzamento di carriera in azienda tanto quanto nel mercato.

Per aiutarti a attivarti ti propongo di scrivere e inviare su contattaci@ccglobal.it :

  • 50 parole per descrivermi una tua realizzazione che ha risolto una situazione importante per l’azienda (o ex azienda) e “come e se” hai coinvolto altri
  • il tuo Curriculum Vitae

Ti risponderò in ogni caso e ti scriverò un commento, che tu abbia superato o meno la prova.

Avanti a Gran Carriera!

  1. ringrazio i lettori del post precedente che mi ha inviato i loro elaborati, invierò a tutti loro la mia risposta!
Annunci

Un pensiero su “Non solo over 50: avanzamenti di carriera, la strada è in salita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...