Carriera o sicurezza?

labirinto

Se accettiamo la mutazione come lettura autentica di quello che stiamo vivendo aspettiamoci che questa si riferisca con modalità originali a tutti gli aspetti del lavoro.

Partiamo dal ruolo; se è definito come negli standard, ha una vitalità estremamente povera. Permette poco movimento ai protagonisti, siano aziende o persone; è poco più di un banale ”passa, non passa”, utile nel tempo passato per la massificazione dei prodotti e, se mi è permesso, degli individui. Contribuiva alla produzione di grandi volumi e ad una più veloce disponibilità degli operatori necessari.

Oggi quando il professionista decide o deve cambiare o anche solo vedere ipoteticamente la sua possibilità di farlo, deve pensare in modo nuovo, pena un deprimente risultato della sua ricerca.

Bisogna rifiutare la rigidità del molteplice, come espressione di un tempo al tramonto, che non produce più effetti. Ad esempio ricercare un contabile ha un sottotesto che per l’azienda è altrettanto importante: “voglio il contabile perfetto oggi per la mia impresa”.

E’ necessario ispirarsi ai criteri che regolano il mercato globale, più le azioni personali ne sono in sintonia, maggiore sarà il successo.

Le caratteristiche del nuovo che sta mutando sono:

1. La disponibilità di quello che si cerca possiamo considerarla praticamente assicurata. A questo concorrono le nuove tecnologie, l’ allargamento degli ambiti geografici, del numero di consumatori, delle quasi infinite variazione della domanda che esprimono. Il mondo non accetta più il “non c’è”.
2. La necessità di una rappresentazione ampliata del prodotto/servizio. Marketing, spettacolarizzazione dell’offerta, uso massificato dei servizi di ricerca, si aggiungono al “che cosa” e ne espandono il contenuto.
3. La velocità, per l’offerta, è un imperativo. Questa non riguarda solo il fattore tempo, non è solo il “quando e quanto”, ma irrompe il “come”.

Oggi per ottenere questi esiti non bastano modelli organizzativi e organigrammi migliori, serve la persona giusta per quella situazione per ottenere il raggiungimento degli obiettivi. Questo è una conseguenza della “mutazione”.

Da un percorso su se stessi, solitari o meglio aiutati, il ruolo si colora sempre più di individuale.

Si oltrepassa il mercato in generale verso il proprio mercato, da tanti tentati colloqui a “buono il primo”, da una concorrenza vasta e varia “al posto per te”, dal parlare di “se” al parlare del e con l’altro. Così il proprio valore può essere validato e sganciato dalla logica oggi deprimente del prezzo.

Il “non c’è offerta” o “mancano i profili giusti” non esiste. Ci sono solo difficoltà a comprendere quello che sta cambiando in noi tutti e le resistenze che opponiamo alla realtà che sta mutando.

Sull’argomento ruolo, profilo, professioni c’è molta confusione. E’ ricorrente l’affermazione “…il 50% dei lavori che ci saranno tra 5 anni, oggi non sono ancora stati inventati”. Se sei nella fascia d’età tra i 40 e i 60 anni potresti rischiare il panico!

La realtà sarà sicuramente diversa: vista come importanti mutazioni dei ruoli attuali, la percentuale sarà molto maggiore, ma se intesa come nuove professioni non supereremo il 15%.

Lavorare, a partire dal presente, per riaggregare le proprie esperienze ed estenderle a scenari futuri intravisti, cercare realtà che possano permettere oltrepassamenti delle rigidità dell’esperienza presente, significa garanzia di sicurezza domani.

Questa MUTAZIONE non dice che dobbiamo lasciare tutto il nostro passato di ruolo, che è la nostra ricchezza. Dobbiamo portarci dietro quello che ci interessa, rigenerarlo nelle regole della mutazione stessa. Così diamo rinnovata forza alla nostra esperienza e abbiamo un valore in più da spendere e far rendere nel quotidiano e per il futuro.

Avanti a Gran Carriera

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...