Le 3 regole d’oro per un colloquio vincente

regole-1-e1455020966650

Tutti stiamo molto attenti alle notizie sul mercato del lavoro per cercare di capire se è cessato “l’allarme rosso” e possiamo togliere l’occupazione dal primo posto tra le nostre preoccupazioni.

Chi dice non è peggio di prima, quindi male e chi con prudenza sembra lasciare intravedere qualche timido segnale di ripresa.
“E pur si muove” afferma qualche novello “Galileo Galilei”. In ogni caso poca offerta, pochissime opportunità interessanti.

Poche o tante che siano vanno sfruttate meglio!

Raccontare la propria storia professionale, quello che siamo, quello che abbiamo realizzato nei diversi momenti della nostra carriera, la nostra esperienza, è molto più difficile di quanto si creda.

Non sono così tante le persone che sanno descriversi e poche quelle che lo sanno fare nella modalità che all’altro interessi.

Per prima cosa smontiamo luoghi comuni, direi consolatori, molto diffusi:
● non ha mostrato interesse e non ho capito perché ero lì
● la persona che mi ha colloquiato non aveva le competenze per capirmi

Ogni colloquio di selezione è un costo per chi lo fa, nessuno ha voglia di buttar via il proprio tempo, non il selezionatore e nemmeno la persona che si presenta.

Regola numero uno: “Conta la comunicazione più dell’espressione”

Al tempo d’oggi il messaggio che convince è quello che ha una rappresentazione che tiene conto dell’altro, allineando il contenuto che si vuole trasmettere sulla sua onda emotiva.
Solo quella è comunicazione!
Il resto, anche se forbito e pieno di descrizioni, è mera espressione, si preoccupa solo del sé e non di quanto passa dall’orecchio al cervello dell’altro.
Approfondire, durante il colloquio, cosa si vuole esprimere è sempre un’operazione perdente, se non richiesta. Si rischia di creare fastidi e disorientamenti.

Regola numero due: “Il molteplice non vale, abbiamo di fronte l’uno”                                 
Head hunter, consulenti di selezione interni alle imprese, direttori del personale, imprenditori praticano, ognuno a modo suo, la stessa attività, ma ciascuna di queste categorie ha peculiarità proprie.
Quando abbiamo di fronte l’altro non è facile conoscerne tutte le caratteristiche, ma alcune sono identificabili perché legate al ruolo. In più, se abbiamo imparato ad usare bene la tecnologia che questo “nuovo” mondo ci mette a disposizione, se non ci fermiamo ad un primitivo utilizzo dei social, ma siamo bravi o ci facciamo aiutare da chi lo è, otterremo una quantità sorprendente di informazioni utili.
Fare surfing (classica tecnica social) ci permette di costruire una sequenza che comprenda un risultato positivo ad ogni colloquio.

Regola numero tre: “Dare spettacolarità al racconto delle nostre realizzazioni e della nostra esperienza”                                                                                                                                   
Dobbiamo abbandonare un retaggio culturale che ci porta fuori strada: “io sono bravo, lo sanno già” oppure “se mi mettono alla prova lo dimostrerò come ho sempre fatto nel mio passato” come partenza per una comunicazione converrete è indecente.
Se teniamo conto dalle due regole precedenti possiamo fare molto meglio.
Scegliamo tra i diversi contenuti delle nostre esperienze quelle che possono essere più coerenti con gli obiettivi dell’altro e meglio comprese. Diamo movimento al nostro veloce racconto intorno a questi temi e prepariamoci a rispondere ad eventuali approfondimenti richiesti.
Seguire queste tre regole ci aiuta ad ottenere in ogni caso un risultato e, se oltre che bravi siamo anche fortunati, a fare l’en plein. Comunque sempre faremo un passo in avanti, misurandoci e ben seminando, per il raggiungimento dell’obiettivo.

Avanti a Gran Carriera

PS. Se vuoi saperne di più contattami ai seguenti link:

Torino: https://calendly.com/cc-global-to
Milano: https://calendly.com/cc-global-milano
Padova: https://calendly.com/cc-global-pd

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...